Costo della vita in Olanda
Costo vita,  vita in Olanda

Costo della vita in Olanda

Qual è il costo della vita in Olanda? non esiste una risposta oggettiva a questa domanda. Un insieme di fattori concorre a rendere il costo della vita più o meno caro a seconda delle disponibilità finanziarie di ciascuno. In questa pagina ho già parzialmente trattato l’argomento. Di seguito troverete un elenco delle voci di costo più importanti da tenere in conto per calcolare approssimativamente a quanto ammonterebbe il costo della vita in Olanda:

La prima variabile da considerare è la seguente:

Vi trasferite da soli o con famiglia al seguito? se vi trasferite da soli,  avrete normalmente bisogno di uno stipendio meno alto, perché a meno che per voi abitare in una casa grande e confortevole non occupi i primi posti nella gerarchia delle vostre priorità, vi basterà un appartamento più piccolo, un monolocale o addirittura una stanza farà al caso vostro. Il costo dell’alloggio varia anche in base alla località geografica

Nelle  città a dimensione medio-grande, con Amsterdam in testa, ma anche Den Haag, Rotterdam,  Haarlem, Utrecht, Delft e Maastricht, i costi delle case saranno di gran lunga più alti che nei centri più piccoli. Parlo in termini statistici, ovviamente ci sono anche piccoli centri ugualmente cari se non di più perché fortemente turistici o perché conosciuti per essere più esclusivi (poi vi citerò quelli che cadono sotto questa categoria nella zona di Amsterdam – Utrecht)

Premettendo che io abito in un piccolo centro a 30Km da Amsterdam e ho vissuto due anni nella regione di Limburgo, a due passi da Maastricht, la mia conoscenza dell’Olanda é per lo più circoscritta a quelle zone 

Costo della vita in Olanda – alloggi

Un appartamento in zona centrale ad Amsterdam si aggira intorno ai 2000 euro al mese, minimo. Spesso il proprietario di casa prima di affittarla vuole accertarsi che lo stipendio sia almeno 3 volte superiore al costo dell’affitto. A meno che non guadagniate 6000 euro al mese, è opportuno dividere l’affitto della casa con altre persone. Per la ricerca di una camera, ma anche appartamento o monolocale, vi consiglio di consultare il sito di Kamernet in cui si pubblicano frequentemente anche annunci di case per studenti

In  questa pagina troverete altri siti affidabili e utili per la ricerca. Ovviamente più ci si allontana dal centro, più i prezzi scendono, ma non scendono al di sotto di 1500,00 euro mensili (nella zona di Amsterdam lontana dal centro) o 1200,00 euro mensili (nelle zone limitrofe ad Amsterdam come Amstelveen, Purmerend, Diemen, Weesp, Uithoorn, Abcoude, Landsmeer, Muiden e Almere

Costo della vita in Olanda e stile di vita – città più piccole

Se non volete condividere l’appartamento con altre persone per ragioni dal mio punto di vista assolutamente condivisibili, una possibilità potrebbe essere l’affitto di un monolocale, che volendo si riesce a trovare anche a 650,00 euro al mese nella zona di Utrecht, Amsterdam e Hilversum. Se siete auto-muniti, perché il trasporto pubblico in Olanda è piuttosto caro, vi invito a considerare anche le località situate entro un raggio di 20-30Km da Amsterdam come:

Hilversum: è una città di medie dimensioni e molto internazionale che ospita una rete ferroviaria ben collegata con le più grandi città della zona come Amsterdam e Utrecht. Dispone di tutti i servizi (negozi di ogni genere, supermercati, studi medici, scuole, centri di lingua) e ospita un ospedale di buona fama (Tergoi)

Baarn,  è più piccola di Hilversum, ma collegata alle città di Utrecht e Amsterdam da una stazione ferroviaria. E’ sicuramente meno internazionale di Hilversum, ma comunque confortevole perché fornita di tutti i servizi necessari (negozi di ogni genere, supermercati, studi medici, scuole) e può essere percorsa tranquillamente solo in bici. Dispone anche di un piccolo ospedale sprovvista però di alcuni servizi medici

Huizen: è una cittadina carina, fornita di tutti i servizi necessari. Il porto è sicuramente l’elemento più caratterizzante e suggestivo. Non ospita però una stazione ferroviaria ed è raccomandabile avere la macchina per raggiungere le grandi città. Ha un taglio molto olandese, nel senso che la maggioranza degli abitanti sono olandesi e osservanti protestanti (infatti ci sono molte Chiese e scuole di orientamento protestante)

Amersfoort: è più grande di Hilversum e Huizen e dista da Amsterdam circa 35 Km. E’ però collegata ad Amsterdam da una linea ferroviaria diretta. Anche Amersfoort ospita al suo interno un’articolata rete di infrastrutture. La marcia in più rispetto a Hilversum e Huizen è il suo centro storico, che a me ricorda tanto quello di una piccola città storica di provincia del Veneto, con i suoi portici, ponticelli e le mura medioevali che la rendono davvero speciale. L’ambiente è sicuramente poco internazionale

Se avete maggiori possibilità economiche, potete considerare di andare a vivere anche a Naarden-Bussum o solo a Naarden (cittadina medioevale incantevole circondata da una fortezza collegata all’esterno da due vecchi ponti levatoi. E’ circondata da un lago e da un parco naturale, davvero pittoresca e la consiglio per una passeggiata pomeridiana)

Naarden-Bussum è la cittadina immediatamente limitrofe a Naarden e offre una più ampia scelta di alloggi in termini sia di tipologia che di prezzo. Ci sono anche palazzine con appartamenti in affitto a costi più contenuti, ma sempre cari, intorno ai 1000 euro al mese

In alternativa i paesini di  Laren e Blaricum sono molto eleganti, per gente con molto soldi, infatti le case e gli affitti sono alle stelle. Sono le zone dove vanno per lo più a vivere gli expat in ruoli dirigenziali, o politici e giornalisti locali che acquistano le ville un po’ rifilate intorno alla città

Una valida alternativa potrebbe essere Eemnes, dove abito io. Un paesino con 7000 abitanti, molto carino e curato, collegato a Laren da un cavalcavia per le macchine e un ponte per le biciclette o i pedoni. I prezzi delle case sono molto più bassi che a Laren. Ho visto anche appartamenti e case in affitto, ma non le consiglierei perché come ho scritto già in precedenza presentano dei difetti, come croste sui muri e strutture decadenti

Quello della zona di Eemnes e Laren (ma in generale di tutta l’Olanda) è un mercato immobiliare che va alla grande per le vendite, infatti il comune già da un pezzo ha investito in un progetto immobiliare di case a Eemnes in stile molto moderno, ma anche molto care (a partire 450.000,00 euro in su)

Lo svantaggio di vivere a Eemnes è che ci sono pochi negozi ed è scollegato dalla stazione ferroviaria. Quella più vicina è a Baarn raggiungibile con un autobus. Diciamo che l’ideale se si vuole vivere a Eemnes è avere la macchina. In generale la vita nei piccoli centri è meno frenetica e più confortevole essenzialmente perché le destinazioni essendo più vicine sono più facili da raggiungere

Si può girare tranquillamente in bicicletta e l’ambiente è più sicuro, nel senso che il controllo sociale è più alto e di conseguenza il tasso di furti e reati che si registrano è minore. I piccoli centri sono normalmente le destinazioni preferite dagli olandesi con figli piccoli perché infondono un senso di maggiore sicurezza, proprio per le ragioni elencate sopra

Trasferirsi con figli al seguito implica che il costo della vita sia più alto, debitamente al fatto che si dovrà puntare a delle abitazioni più spaziose dotate di minimo 3 stanze e quindi appartamenti e case. Se si ha un buon reddito, da 5000,00 euro in su, si può tranquillamente pensare di affittare un appartamento ad Amsterdam, anche in una zona abbastanza centrale. Altrimenti come già precisato sopra è meglio orientarsi sulle le zone limitrofe ad Amsterdam o nelle cittadine a 25-30Km di distanza in cui gli affitti sono più bassi

Se si possiede una casa di proprietà in Italia, una valida alternativa potrebbe essere quella di acquistare una casa (ma solo se si è davvero intenzionati a restare in Olanda)

In Olanda non è cosi difficile come in Italia aprirsi un mutuo. Lo stato tende ad agevolare chi è nella posizione di poter acquistare un immobile e ha creato le condizioni per permettere di aprire un mutuo a condizioni agevolate (ad esempio tasso di interessi basso; restituzione degli interessi alla dichiarazione dei redditi annuale da parte dell’ufficio delle tasse)

Indipender è un portale che raccoglie un elenco piuttosto ampio di ipotecari suddivisi per zona. A quanto si dice un’altra fonte di spesa considerevole in Olanda è rappresentato dai trasporti pubblici. Anche per questo è bene tenere presente che se si sceglie di abitare in un piccolo centro, si spende meno per l’affitto, ma in mancanza di una macchina con cui spostarsi bisognerà pagare l’abbonamento mensile dei mezzi di trasporto che non è affatto economico. D’altra parte neanche il mantenimento della macchina è per nulla economico, si legga qui

Costo della vita in Olanda – utenze

In ultimo il costo mensile delle utenze (soprattutto di gas ed elettricità), si aggira intorno ai 150,00 euro mensili per una famiglia con 2 o 3 figli. Una volta l’anno come anche in Italia il proprio fornitore invia un un ricalcolo basato sul consumo effettivo dell’anno passato, in base al quale o si stabilisce la restituzione del denaro speso in eccesso o si addebita al consumatore una differenza. Nel secondo caso anche i costi mensili delle utenze per l’anno seguente saranno più alti

Fortunatamente in Olanda la concorrenza delle società di fornitura è spietata e questo permette di giocarsela a proprio favore in prossimità della data di scadenza del contratto

Ovvero si può avanzare la scusante di voler passare a fornitori più convenienti. Noi ci siamo giocati questa carta e abbiamo non solo ottenuto indietro qualche soldo, ma ci hanno anche riconosciuto la stessa tariffa dell’anno precedente. In ultimo, ogni anno bisogna pagare le tasse comunali (compresa la tassa per a depurazione dell’acqua e la tassa della casa se è di proprietà). Il tutto si aggira intorno ai 700,00 euro all’anno

Costo della vita in Olanda – consumi 

Un dato sicuramente confortante è che grazie ad una fitta presenza di catene discount sul territorio, si riesce a fare la spesa e ad acquistare vestiti, accessori legati alla cura della persona (persino medicinali) e utensili per la casa a costi davvero bassi

L’Olanda infatti è piena di drogherie dove è possibile acquistare anche farmaci che non necessitano della prescrizione medica come la tachipirina, l’aspirina e ogni genere di vitamine. Cosi come si possono acquistare altre svariate cose (accessori per capelli, vestiti, giocattoli, snacks, detersivi, detergenti per la pulizia personale, accessori per bambini, casalinghi, oggetti per l’arredo, trucchi e altro ancora)

Per citarne solo alcuni fra i più conosciuti: Action (grande catena discount che vende quasi ogni genere di prodotti e accessori); Hema (ideato soprattutto per i bambini e le loro esigenze); Kruidvat (catena di drogheria a basso costo); Etos (catena di drogherie a prezzo di mercato, ma con frequenti sconti e offerte); Blokker (catena di negozi specializzati nella vendita di casalinghi, ma anche di altri generi); Xenos (è specializzata soprattutto nell’arredo della casa a costi mediamente più bassi rispetto ai negozi di nicchia); Vibra (catena di negozi specializzata nella vendita di vestiti a basso costo, ma vende anche accessori per la persona, la casa e giocattoli)

Il vantaggio di queste catene è che sono raggiungibili anche a piedi o in bicicletta. Infatti sono generalmente situate lungo le vie dello shopping

I supermercati più economici sono Lidle e Aldi. Fra quelli meno economici invece si annoverano Albert Heijn, Jumbo e Coop anche se a mio parere i prezzi sono sempre accessibili

Costo della vita in Olanda – previsione dei costi

Riassumendo, di seguito troverete un calcolo rudimentale che ho fatto in base ai soli costi fissi mensili menzionati all’inizio di questo articolo, non me ne volete se non è preciso, ma è solo per rendere l’idea:

  • Stipendio medio: 3400,00 euro, da solo o in coppia
  • Affitto (1500 euro)
  • Utenze (150,00 euro)
  • Tasse comunali (58,00 euro)
  • Benzina (80,00 euro)
  • Tasse autostradali (Diesel, il più caro = 100,00 euro)
  • Assicurazione sanitaria (100,00 euro per adulto = 200,00 euro)
  • Spesa (400,00 euro)

Resterebbero circa 900,00 euro per le spese variabili (es. nuoto e/o danza per i figli, riparazioni della macchina o acquisto di qualche accessorio per la casa, oggetto di arredo, visita specialistica, analisi di laboratorio, acquisto medicinali, abbigliamento e via dicendo)

Spero di aver reso l’idea e avervi schiarito un po’ le idee sul costo della vita in Olanda per una famiglia o per una persona singola in Olanda. Ripeto…molti fattori possono concorrere a differenziare questi costi come il fatto di avere una macchina o meno, in base  allo stipendio mensile, dalla zona in cui si vive. Quelli da me elencati sono solo gli indicatori di spesa a mio avviso più importanti ai fini di un calcolo effettivo

2 commenti

  • Monica

    Ciao Giulia,mi hanno detto che in Olanda a meno che il tuo stipendio non si aggiri intorno ai 10000 euro al mese é impossibile riuscire a viverci,é vero?

    • Giulia Cerocchi

      Scusa per il ritard della mia risposta, nel frattempo qualcuno ti avra’ risposto sicuramente. No e’ una cavolata, non e’ economico vivere qui, ma non hai certo bisogno di uno stipendio cosi alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial