Sussidi sociali in Olanda

Sussidi sociali in Olanda

I sussidi sociali in Olanda sono un fondo che lo Stato prevede per ammortizzare alcuni costi di prima necessità

Per aver accesso ai sussidi sociali bisogna rispondere a certi requisiti, da stabilirsi in base al reddito singolo, o di coppia e al patrimonio (da intendersi sia come risparmi in capitale che come beni immobiliari che generano profitto). Altri indicatori da considerare sono il numero di figli a carico e quanto tempo si ha lavorato. L’entità di questi sussidi varia in base a tutti questi indicatori

Premetto che l’Olanda fra i paesi del nord Europa è fra i meno filantropici in materia di ammortizzatori sociali. I sussidi sociali non sono di per sè altissimi e possono scendere ulteriormente in base alle condizioni citate sopra

Per fare un esempio concreto, se si è single o si vive in coppia senza figli e si ha maturato meno di un anno di lavoro in Olanda, si percepirà un sussidio di disoccupazione non troppo alto. Il Belgio prevede un regime molto più flessibile che non tiene conto di tanti indicatori e l’entità dei sussidi è già più alta in partenza rispetto a quella olandese. Per non parlare dei paesi scandinavi

Per riassumere, come ho già precisato in questa pagina, non conviene trasferirsi in Olanda confidando di poter usufruire incondizionatamente dei sussidi dello Stato. E’ sempre raccomandabile trovare lavoro prima di trasferirsi

Il vantaggio per chi vive in Olanda è la meritocrazia del sistema, un sistema che investe seriamente sulle persone, a patto che si abbia buona volontà, determinazione e i requisiti che rispondono alle richieste del mercato

Di seguito troverete l’elenco dei sussidi sociali più comunemente richiesti in Olanda. Le fonti a cui ho attinto per analizzare i temi in questione sono quelle ufficiali quasi tutte disponibili nella sola lingua olandese

Pertanto la lettura dei suddetti contenuti potrebbe risultare poco scorrevole per chi non mastica bene questa lingua, se non addirittuta incomprensibile. In tale contesto ritengo quindi che possa essere utile sapere che esistono degli enti che si prestano per offrire assistenza a titolo del tutto gratuito nello svolgimento delle pratiche amministrative e finanziarie

Uno di questi enti è versawelzijn. Si tratta di un organismo che eroga gratuitamente una serie di servizi di sostegno sociale e anche amministrativo e finanziario

Le stesse biblioteche comunali a volte prevedono servizi di volontariato preposti all’aiuto nello sbrigo delle pratiche amministrative più complesse da gestire per uno straniero, come quelle connesse ai formulari da compilare per l’ufficio delle tasse (belastingdienst)

In ultimo anche alcuni comuni in certi giorni e a certe fasce orarie si offrono per erogare questi servizi, consiglio di informarsi presso la vostra seda locale

Di seguito riporto un elenco dei sussidi principali:

Kinderbijslag

Kindgebonden budget

Kinderopvangtoeslag

Zorgtoeslag

Huurtoeslag

Werkloosheiduitkering

Bijstanduitkering e IOAW

Iniziamo dal Kinderbijslag (sussidio familiare)

Si tratta di un sussidio stanziato dal Governo per i cittadini residenti in Olanda al fine di consentire ai genitori di coprire parte dei costi per la crescita dei figli. L’importo varia a seconda dell’età dei figli, dal numero, se vivono ancora in casa o da soli e se svolgono un lavoro

Il diritto a questi sussidi scade al compimento dei 18 anni. Organo competente per il pagamento dei sussidi familiari è la banca di assicurazione sociale o Sociale Verzekeringsbank – SVB, che si impegna a versare la somma ogni tre mesi

Nel 2018 il sussidio familiare ammonta alle cifre sotto indicate:

  • 201,05 euro ogni terzo mese, a bambino, per i bambini dai 0 ai 5 anni
  • 244,13 euro ogni terzo mese a bambino, per i bambini dai 6 agli 11 anni
  • 287,21 euro ogni terzo mese e a bambino, per bambini dai 12 ai 17 anni

Altre tipologie d’importo sono previste per i genitori di figli con delle disabilità

Criteri di eleggibilità

Bisogna essere registrati in Olanda per poter beneficiare di questi sussidi, quindi possedere un BSN e abitare in Olanda. Una volta registrati nella banca dati nazionale, l’ente competente per l’assegnazione dei sussidi, SVB, viene subito informato dell’avvenuta registrazione e provvederà nei giusti tempi ad accreditare ai genitori richiedenti la somma che ad essi compete

Gli stessi genitori saranno avvisati per posta in tempo utile sulla data prevista per il primo versamento e sugli importi aggiudicati

Nel caso di mancato preavviso, si può provvedere autonomamente all’introduzione di una domanda. Sul sito di SVB a questa pagina (in inglese) alle voci ”how do I apply for my DigiD”  e ”how do I activate my DigiD?”

Le modalità di contatto ammissibili sono via telefono, via email o tramite DigiD. Quest’ultimo è il più raccomandabile per una gestione efficace del proprio dossier

In ogni caso se il figlio è nato in Olanda, l’SVB dovrebbe ricevere tutto in automatico per poi prendere contatto con i genitori

kindgebonden budget (supplemento ai sussidi familiari)

Sotto una certa soglia di reddito, singolo o familiare, ai genitori viene riconosciuto un supplemento al sussidio familiare o kindgebonden budget. L’entità di questo sussidio sociale in Olanda può variare in base al numero dei figli e al reddito e viene versato ogni mese a partire dal momento in cui si introduce la domanda

Il concetto è che più alto è il reddito, più basso è l’importo del sussidio. La domanda va compilata su un modulo digitale e trasmessa al belastingdienst, a cui si accede tramite questa pagina, alla voce ”toeslag aanvragen”

E’ possibile pre-calcolare a quanto ammonterebbe questo sussidio attraverso questo modulo – proefberekening, cliccando sulla barra ”start je proefberekening”. Per calcolarlo è necessario possedere un BSN e un DigiD

Criteri di eleggibilità

  • Avere uno o più figli sotto i 18 anni
  • Beneficiare già del sussidio familiare
  • Possedere un valido permesso di soggiorno
  • Il reddito familiare si cade sotto la soglia minima
  • Nel 2018 il reddito annuale massimo per chi è single è stato fissato a 113.415 euro annuali. Per chi ha un partner fiscale la soglia massima è di 143.415 euro

Maggiori informazioni cosi come il modulo di compilazione e d’invio della domanda è reperibile a questa pagina, alla voce ”toeslag aanvragen”

Purtroppo la documentazione ufficiale presso l’ufficio delle tasse esiste solo in versione olandese

Kinderopvang toeslag (sussidio per l’asilo nido e il dopo-scuola)

Alcune informazioni generali le avevo già anticipate in questa pagina. Tuttavia adesso cercherò di entrare più nel vivo della questione. L’organo preposto all’assegnazione di questo sussidio e al relativo pagamento è sempre il belastingdienst

Questo sussidio sociale  viene stanziato in Olanda dal governo per aiutare parzialmente i genitori che lavorano a pagare la retta del nido (kinderopvang) e del dopo-scuola (BSO) ed è calcolato su base oraria

Criteri di eleggibilità

  • Bisogna studiare presso un istituto riconosciuto dallo Stato o frequentare un corso di integrazione linguistica e culturale che si completa con il rilascio di un diploma / certificazione linguistica per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro. Un esempio di corsi riconosciuti a livello nazionale sono gli Inburgeringscursus, la cui iscrizione e frequentazione è comunque obbligatoria per tutti i cittadini extra-UE
  • Bisogna aver prima sottoscritto un contratto con un centro di accoglienza di propria scelta (kindercentrum, BSO o gastouder)
  • Lo Stato copre solo parzialmente i costi, leggi qui
  • Bisogna essere muniti di un valido permesso di soggiorno
  • Bisogna dimostrare di essere i genitori o affidatari del bambino/i
  • Il figlio/i devono essere domiciliati presso i beneficiario/i del sussidio
  • Il proprio figlio/i non deve avere ancora iniziato la frequentazione della scuola secondaria

La lista completa di tutte le condizioni e i criteri di eleggibilità è  consultabile a questa pagina (purtroppo anche questa è unicamente reperibile in olandese). La voce ‘’toeslag aanvragen’’  spiega le procedure da seguire per la compilazione e l’invio della domanda

Questo sussidio si applica ad un regime massimale di 230 ore di permanenza mensili e a bambino.

Gli importi minimi che si possono chiedere sono i seguenti:

7,45 euro per i bambini che frequentano un classico centro di accoglienza (asilo nido o BSO) e 6,95 euro per i bambini che risiedono presso l’abitazione di una Gastouder riconosciuta / registrata

L’esatto importo a cui si ha diritto dipende da altre voci come il reddito, il tariffario del centro di accoglienza e la permanenza del bambino/i misurata in ore al mese

Zorgtoeslag (sussidio per l’assicurazione sanitaria)

Di questo sussidio avevo già anticipato qualche informazione qui. Beneficiari di questo sussidio sono tutti coloro che per motivi finanziari non possono coprire interamente i costi dell’assicurazione sanitaria. L’organo che gestisce questo sussidio è sempre il belastingdienst

La prima condizione di eleggibilità è l’essere già in possesso di un’assicurazione sanitaria.  Di seguito elenco altre condizioni:

  • Nel caso di chi vive da solo, nel 2018 il suo reddito annuale non può superare i 28.720 euro annui
  • Nel caso di coabitazione con un partner, entrambi i redditi non possono superare complessivamente i 35.996 euro all’anno
  • Dal 1 gennaio 2018 non bisogna disporre di un patrimonio (capitali di risparmio o immobili che generano un profitto ad esempio)  superiore a 113.415 euro e 143.415 euro nel caso di convivenza con un partner
  • Bisogna aver superato i 18 anni. Dai 18 anni in poi infatti la legge prevede la sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria
  • La domanda va introdotta all’organo di competenza sempre tramite il DigiD

Maggiori informazioni sui criteri di eleggibilità e sulle modalità d’introduzione della domanda sono disponibili a questa pagina

Huurtoeslag (sussidio per l’affitto)

Per poter beneficiare di questo sussidio bisogna avere un reddito inferiore ad una certa soglia. Inoltre l’affitto non deve essere né troppo alto né troppo basso. L’organo preposto all’assegnazione di questo sussidio è sempre il belanstingdienst

Compilando questo modulo denominato Proefberekening è possibile conoscere se si risponde ai criteri di eleggibilità e a quanto ammonterebbe l’importo nel proprio caso

Sotto segue una lista delle condizioni di eleggibilità principali:

Il reddito non deve superare un certo limite

Se si vive da soli, la soglia minima stabilita nel 2018 ammonta a € 22.400 annuali. Se si coabita con altri il reddito minimo non deve superare i  € 30.400 annuali

L’affitto non deve essere troppo caro  

Nel 2018 la soglia minima per l’affitto è stata fissata a 710,68 euro mensili, ma l’importo può variare in base ad altre condizioni, come la seguente:

Tutti i coabitanti hanno meno di 23 anni. In quel caso l’affitto non deve superare  417,34 euro al mese, tranne se chi fa domanda ha un figlio a proprio carico domiciliato a casa propria.  In quel caso la soglia minima ammonta a 710,68 euro

Affitto di una stanza singola

Il sussidio per l’affitto ricorre anche nel caso in cui non si divide la stanza con nessuno, e in sotto certe condizioni anche in condivisione con altri. Non si applica nei casi in cui si abita in una casa galleggiante

Altra condizione determinante per stabilire l’eleggibilità a questo sussidio è l’entità del proprio patrimonio

Oltre i 30.000 euro sul conto non si può usufruire del sussidio. Le coppie non possono possedere complessivamente più di 60.000 euro in banca

Altre situazioni particolari

Altre condizioni particolari possono influire sul diritto a percepire questo sussidio e/o sull’importo. Ad esempio, hai meno di 18 anni? percepisci una pensione? non sei olandese? hai a carico una o più persone con delle disabilità che vivono con te? hai dubbi se dichiarare anche i costi delle utenze insieme a quelli dell’affitto? o ti trovi in qualche altra particolare situazione?

In questa pagina  potrai consultare altre informazioni circa i termini e le condizioni voorwaarden di accesso al sussidio (purtroppo reperibile in rete solo in olandese):

La voce toeslag aanvragen spiega come compilare e inviare la domanda. Per fare questo bisogna come nei casi sopra citati disporre di un BSN e di un numero DigiD

 Werkloosheidsuitkering (Sussidio di disoccupazione)

Il governo olandese si serve di un fondo pubblico Werkloosheidswet – WW per prevenire i rischi d’impoverimento della popolazione nei casi di licenziamento involontario

Indico brevemente sotto i criteri di eleggibilità:

  • Si è assicurati contro i rischi del licenziamento. Questa condizione in genere rientra nel contratto di lavoro nel caso di lavoro subordinato (impiegato – datore di lavoro), e nel caso in cui non si abbia ancora raggiunto l’età pensionabile
  • Nel caso in cui il contratto prevede un minimo di 5 ore lavorative e non si percepisce alcuno stipendio oltre quelle ore
  • Bisogna rendersi disponibili ad accettare un’altra offerta di lavoro da parte dell’ufficio di collocamento
  • Si abbia lavorato per un minimo di 23 settimane nel corso delle 36 settimane precedenti all’avvenuto licenziamento. Le settimane in cui si ha lavorato in proprio non contano
  • Il licenziamento non deve essersi verificato per volontà del lavoratore, eccetto i casi di forza maggiore a causa di problemi di salute, comunque da certificare
  • La legge prevede anche il pagamento retroattivo degli stipendi non pagati per ragioni di crisi finanziaria o addirittura fallimentare dell’azienda

Questa lista di controllo (check-list) permette di verificare con più esattezza se si cade sotto questo diritto

Inoltre è bene conoscere quali sono i casi in cui non si cade sotto questo diritto, piuttosto ovvi:

  • Si svolge lavoro non retribuito
  • Si risiede illegalmente in Olanda
  • Si percepisce una pensione

Altre condizioni di pagamento

Nel caso in cui si eserciti una funzione il cui reddito mensile è inferiore a quello del sussidio, l’ente preposto al pagamento del sussidio riconosce la differenza al beneficiario. Tuttavia, se si percepisce dal proprio reddito più dell’87,5% rispetto al sussidio, cade il diritto alla disoccupazione e il sussidio cessa di esistere

Sussidio di invalidità e WW

Nei casi di invalidità certificata si percepisce un altro tipo di sussidio:  WAO-, IVA o WGA. Nel caso in cui a seguito di un controllo venga riscontrata l’idoneità al lavoro, i sussidi di invalidità vengono interrotti, ma si possono in principio richiedere quelli di disoccupazione

Come richiedere i sussidi di disoccupazione

Organo competente per la valutazione delle domande e la decisione di aggiudicare o meno il sussidio è UWV

Per ogni domanda sulle condizioni di eleggibilità cosi come sulla procedura per richiedere il sussidio si può contattare l’UWV  o in alternativa lo sportello giuridico

Come si introduce la domanda?

Il sussidio si richiede tramite il proprio DigiD, che a sua volta può essere richiesto tramite questo sito: digid.nl. Si tenga conto che potrebbero trascorrere anche 5 giorni prima di ottenere il DigiD

Il sussidio può essere richiesto dalla prima settimana prima dell’ultimo giorno di lavoro. Un ritardo nell’invio della domanda può tradursi in una penalizzazione in termini di un sussidio più basso o addirittura un rifiuto. Alla domanda va allegata l’ultima busta paga, decisiva ai fini di stabilire o meno il diritto al sussidio

La domanda per i sussidi di disoccupazione implica una serie di obblighi per poterne beneficiare, riassumibili in questa pagina Mijn plichten disponibile al sito di uwv.nl

Richiedere un sussidio di assistenza sociale (bijstand) o pre-pensione (IOAW)

Questo sussidio può essere richiesto nel caso in cui il proprio reddito, il reddito di famiglia o il patrimonio (in capitale o in beni immobiliari che generano un reddito) sia insufficiente alla copertura delle spese ordinarie, unitamente al caso in cui per una serie di ragioni non si cade sotto il diritto per i sussidi di disoccupazione

Competente per l’assegnazione di questo sussidio è il comune di residenza pertanto è a questo che si dovrà introdurre la domanda. In alternativa si può richiedere un IOAW, ovvero una sorta di pre-pensione qualora si sia nati prima del 1 gannaio1965 e si abbia superato il cinquantesimo anno di età al momento dell’avvenuto licenziamento.  Anche per questo tipo di sussidio l’organo competente è il comune di residenza

Come di richiede il sussidio di sicurezza sociale

La domanda per questo sussidio può essere fatta online via il sito di werk.nl a questa pagina o direttamente attraverso il comune di residenza. Se si sceglie il formato digitale, bisogna cliccare sulla barra blu ed entrare nella sessione dedicata tramite inserendo il numero di DigiD. Se non lo si possiede ancora, bisogna richiederlo a questo sito digid.nl

Una volta entrati, bisogna seguire tutti i passaggi indicati

Una volta spedita la domanda, entro 48 ore si riceve una conferma dell’avvenuta domanda e si viene al contempo automaticamente iscritti nella banca dati dell’UVW e registrati sotto la denominazione di ‘’in cerca di occupazione’’ (werkzoekende). Lo stato della valutazione della domanda è consultabile alla voce ‘’uw werkmap’’ nel sito di werk.nl

La durata di compilazione della domanda è di un’ora circa. Il processo può anche essere interrotto e ripreso in un secondo momento. Nel caso in cui si conviva con un partner bisogna compilare una domanda separata inserendo ognuno il proprio DigiD. Questo perché la situazione di entrambi deve essere valutata in vista di una decisione da parte del comune

Di seguito un elenco di alcuni dati richiesti:

  • nome, data di nascita, BSN, nazionalità, permesso di soggiorno, dati relativi al reddito (stipendio, sussidi e entrate per gli alimenti in caso di separazione, restituzioni fiscali da parte del belastingdienst e cosi via…)
  • dati sui propri beni (patrimonio, documenti di valoro, eventuali debiti e loro entità )
  • costo dell’ipoteca o dell’affitto
  • inizio e possibile fine del contratto presso l’ultimo datore di lavoro
  • il proprio conto corrente

Requisiti per l’ottenimento di un sussidio di assistenza sociale o IOAW

Sul sito di rijksoverheid.nl è consultabile una lista dei requisiti che bisogna avere per poter beneficiare dei sussidi di sicurezza sociale, eccoli sotto indicati:

  • Vivere stabilmente in Olanda
  • Avere più di 18 anni
  • Non avere un reddito sufficiente (da soli o insieme al proprio partner) o un patrimonio (risparmi e beni) sufficienti a consentire di coprire tutte le spese necessarie
  • Non si percepisce il sussidio di disoccupazione per mancata uniformità ai criteri di eleggibilità
  • Bisogna partecipare a tutte le attività che il comune propone per la ricerca di un lavoro
  • Possedere una conoscenza basica dell’olandese o far fatica a migliorarlo
  • Nel caso in cui si sia nati prima del 1 gennaio 1965 e si sia caduti in disoccupazione dopo i 50 anni, si può richiedere un altro tipo di sussidio: IOAW. Le condizioni di eleggibilità a questo sussidio sono consultabili a questa pagina

Cercare lavoro o una formazione

Dopo aver inviato la domanda per il sussidio di sicurezza sociale, per 28 giorni bisogna provare concretamente di essere impegnati nella ricerca di un lavoro o di un corso di formazione

La durata della ricerca può variare. Per i più giovani di 27 anni la durata di ricerca lavoro / formazione è illimitata. Per gli oltre 27 anni 28 giorni corrispondono al periodo obbligatorio minimo, ma questo può variare in base a precisi accordi presi con il comune di residenza

Questo periodo di ricerca decorre dal giorno in cui si introduce la domanda. E’ quindi consigliabile conservare tutte le domande / iscrizione a siti di lavoro o di formazione che si fanno a partire da quella data

Entità dei sussidi

L’entità dei sussidi dipende da una serie di fattori:

  •  Se si dividono i costi con un partner, con i propri genitori, o con figli sopra i 21 anni i sussidi saranno più bassi. In questa pagina è possibile consultare le percentuali d’importo in base alle variabili considerate
  • Dipende dall’entità del proprio patrimonio o di quello della coppia. In riferimento a questo faccio seguire una tabella che evidenzia gli indicatori massimi per il patrimonio fissati nel 2018. Sono calcolati per assetto familiare, al di sopra dei quali scatta il diritto a percepire il sussidio:
Tabel: Vermogensgrens bijstand 2018
Situazione Patrimonio
Coabitazione con un partner, genitori o figlio/i maggiore/i di 21 anni con cui si condividono i costi € 12.040
Genitore solo € 12.040
Single senza figli €  6.020

Altre condizioni di eleggibilità si applicano anche ai senza tetto e ad altre categorie, e sono consultabili a questa pagina 

Se avete commenti da fare in merito ai contenuti di questa pagina, non esitate ad usare l’apposito spazio sotto

Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial